www.tuttosulcane.com - Home Page
Login Area Riservata
 
Password?
Registrati adesso!!
 

Sterilizzazione Cane - Perché sterilizzare il vostro cane non è un atto di crudeltà


Sempre più spesso i veterinari ed il mondo cinofilo in genere, si prodigano per far comprendere ai proprietari di cani l’importanza della sterilizzazione sia nel maschio che nella femmina. Vediamo perché.

La sterilizzazione è una procedura chirurgica che si intraprende nel cane maschio o femmina per evitare la fecondazione. Nel maschio e nella femmina le procedure sono evidentemente diverse e mentre nel cane maschio l’operazione consiste nell’asportazione chirurgica dei testicoli (castrazione), nella femmina consiste nell’asportazione chirurgica delle ovaie ed eventualmente dell’utero (ovariectomia o ovaristerectomia). Entrambe si svolgono in anestesia generale.

Prima di elencare le motivazioni per cui è consigliabile la sterilizzazione del cane, vorrei cercare di sfatare quei tanti miti che circolano e che inesorabilmente continuano a far cadere in errore i proprietari di cani che non si informano adeguatamente.

Non è vero che si dovrebbe permettere al cane di avere almeno una gravidanza, anzi, è meglio sterilizzare il cane il prima possibile.

Non è vero che il cane prenderà peso dopo la sterilizzazione. Quello che succede è che il cane sterilizzato consuma meno calorie, se perciò non si modifica adeguatamente la quantità di cibo assunto, il cane comincerà ad ingrassare.

E’ vero che la sterilizzazione può aumentare la lunghezza e la qualità della vita del vostro cane.

Il motivo principale che porta alla sterilizzazione delle femmine è l’impossibilità del proprietario di prendersi cura delle cucciolate. Quando scopriamo che la nostra amata cagnetta è incinta, l’emozione e la felicità è tanta, non vediamo l’ora di prenderci cura dei suoi cuccioli e di vederla all’opera come “mamma”, ma che succederà dopo?Che farete con quei 6 o 7 cuccioli che non avete posto per ospitare e che non vi potete permettere di mantenere?Quello che succede di solito, è che da subito cercherete dei padroni tra parenti e conoscenti, persone che non hanno mai pensato a prendere un cane ma che saranno allettati dalla tenerezza dei cuccioli, molto probabilmente dopo poco cercheranno a loro volta di trovare un altro proprietario, nella migliore delle ipotesi cresceranno un cane infelice, nella peggiore abbandoneranno il cane per la strada. Se è ancora vostra intenzione non far sterilizzare la vostra femmina, cominciate da subito a cercare proprietari perché la vostra cagnetta potrebbe sfornare cuccioli ogni 6 mesi per almeno 7 o 8 anni. Non credete che sia così difficile per una cane femmina rimanere incinta, qualche minuto al parco mentre parlate con il proprietario di un bel maschio è sufficiente.

Una femmina sterilizzata si risparmierà tutte le problematiche legate alla gravidanza, oltre a tutte le malattie, più o meno gravi, legate all’utero e alle ovaie. Se chi legge è una donna sa a cosa mi riferisco ed è cosciente del fatto che la sua cagnetta non sarà sottoposta ad annuali e costose visite di controllo per appurare che tutto è a posto e che nessuna infiammazione è in corso come fa lei in quanto donna.

Sterilizzando la vostra femmina gli risparmierete anche le spiacevoli condizioni fisiche legate alle gravidanze isteriche, come produzione di latte, perdita di appetito e depressione.

La più spiacevole delle conseguenze per quanto riguarda le femmine, se si decide di non sterilizzare è sicuramente una: il tumore alle mammelle e l’incidenza di morte è molto alta. Con la sterilizzazione prepuberale (prima del primo calore), o comunque entro il terzo calore, il rischio si riduce praticamente a zero, ne è infatti considerata l’unica terapia preventiva! Ovviamente, con l’asportazione delle ovaie si elimina anche la possibilità di sviluppo di carcinoma ovarico e di altri tumori dell’organo.

L’incontinenza urinaria che si verifica in una bassa percentuale nelle cagne sterilizzate rappresenta l’unico aspetto negativo di questo intervento chirurgico. Fortunatamente esiste attualmente la possibilità di trattare in modo efficace tale disturbo con un farmaco specifico.

Nei maschi le motivazioni che possono far decidere per la sterilizzazione sono diverse. Oltre che, come nella femmina, eliminare la possibilità di insorgenza di forme tumorali testicolari e ridurre ad una percentuale insignificante l’insorgenza di tumori prostatici, la castrazione incide in maniera significativa sul comportamento aggressivo del vostro cane maschio.

Una sterilizzazione del cane precoce riduce notevolmente l’incidenza di turbe comportamentali nell’adulto, diminuendone l’aggressività. Ciò faciliterà i rapporti del vostro cane con altri cani e a voi proprietari la sua gestione in libertà. Tuttavia bisogna ricordare che il comportamento animale non è dettato da una semplice risposta istintuale a stimoli ormonali, il carattere del cane è dato anche da diversi altri fattori come la capacità di apprendere e di ricordare le esperienze vissute. Sarà quindi di fondamentale importanza sterilizzarlo prima che “impari” comportamenti aggressivi legati alla maturità sessuale ed all’istinto di competizione per la femmina, o potrebbe riprodurli in seguito come ripetizione di comportamenti appresi anche se sterilizzato.



Condividi questo articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Segnalo Condividi su Splinder Condividi su Technorati Condividi su OkNotizie