www.tuttosulcane.com - Home Page
Login Area Riservata
 
Password?
Registrati adesso!!
 

Hachiko: La nuova star del panorama cinofilo “hollywoodiano”


L'Akita Inu, o semplicemente Akita, è la razza portata alla ribalta dall’ultimo film di Richard Gere “ Hachiko - Il tuo migliore amico”.

Chico, Layla e Forrest, sono i veri nomi dei 3 meravigliosi cani Akita che si sono alternati nelle varie fasi della vita del protagonista Hachiko.

Il film drammatico è basato sulla storia vera di un fedele cane di nome Hachiko. Questo cane molto speciale accompagnava ogni giorno il suo padrone (Richard Gere), professore universitario, alla stazione ferroviaria e ritornava a prenderlo quando rientrava dalla giornata lavorativa. Purtroppo il suo padrone un giorno morì di arresto cardiaco mentre era all'università. Hachiko fedelmente ritornò alla stazione il giorno successivo, e ogni giorno per i nove anni successivi, in attesa del suo amato padrone. Con il passare del tempo, durante la sua visita quotidiana, Hachiko tocca la vita di molti che lavorano nelle vicinanze. Insegna così alla popolazione locale l'amore, la compassione e soprattutto l'irriducibile fedeltà.

Hachiko si unisce alla folta schiera di cani-attori resi famosi dal cinema quali il San Bernardo di “Beethoven”, il mastino Hooch di Tom Hanks  in Turner e il casinaro”, il labrador-pasticcione di Jennifer Aniston in “Io e Marley” e tanti altri. Sono ormai moltissime le pellicole nella storia del cinema che hanno reso celebri i cani, a cominciare dagli storici Rin Tin Tin e Lassie fino ai nostri giorni con l’akita.

I nostri amici cani di professione attore sono così tanti e richiesti nei film che da 3 anni esiste persino un premio a loro dedicato, il Fido Award, onorificenza destinata alle migliori interpretazioni canine sullo schermo.

L’ultima assegnazione risale al 24 novembre 2009, durante una cerimonia tenutasi a Londra per il terzo anno consecutivo davanti a una platea di ammiratori urlanti. Il premio per la commedia romantica è andato a Marley o meglio ai 14 Labrador che hanno interpretato, nelle sue diverse fasi di crescita, il simpatico cane protagonista di “Io e Marley”.

Il Labrador vincitore ha battuto Kevin, l’Eskimo di “Ricatto d'amore” con Sandra Bullock e il carlino di “I love you man”. Nella categoria Commedia canina hanno vinto Cloe e i suoi amici, ossia i Chihuahua di Beverly Hills. Nella categoria Blockbuster ha vinto il cane parlante Dug di “Up”, il film di animazione Disney-Pixar, stracciando sia gli scottish terrier di “Coraline e la porta magica” che il Labrador di Clint Eastwood in “Gran Torino”, di nome Daisy. Due cani hanno partecipato di persona, alla premiazione: lo Staffordshire Bull terrier Syrus del film di Andrea Arnold “Fish Tank” e lo spaniel Tori del film “The Young Victoria” che hanno vinto rispettivamente il premio Mutt moment (l'importanza del bastardo) e Historical hound (il cane storico).

In Italia ha recentemente aperto i battenti un’agenzia di casting riservata proprio ai cani attori. I casting sono aperti a cani di ogni razza e taglia, l’importante è che i cani non siano aggressivi o paurosi, o più in generale devono essere cani estremamente socievoli sia con i loro colleghi sul set che con le persone, così da non essere spaventati da tanta gente o dalle telecamere.

Insomma, se credete, o sperate, di avere una star in casa, se il vostro cane è estremamente socievole e si mette in posa appena appare una macchinetta fotografica od una telecamera, fatevi avanti…ciak si gira!!



Condividi questo articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Segnalo Condividi su Splinder Condividi su Technorati Condividi su OkNotizie