www.tuttosulcane.com - Home Page
Login Area Riservata
 
Password?
Registrati adesso!!
 

100 cani Husky uccisi per mancato profitto


Sembra assurdo eppure è una storia vera.

La polizia canadese sta investigando sull‘ uccisione di più di 100 husky utilizzati per il traino di slitte per turisti durante i giochi olimpici invernali di Vancouver del 2010.

A quanto pare dopo le olimpiadi i cani non servivano più e costavano troppo. Questo il motivo per cui si è deciso di ucciderli e buttarli in una fossa comune come spazzatura.

La Società per la prevenzione di crudeltà verso gli animali (SPCA) di British Columbia presume che ci sia la responsabilità di un azienda off shore non ancora identificata che ordinò ad un suo dipendente di eliminare i cani in eccesso.

Proprio la denuncia di quest’uomo, autore del massacro, e la richiesta di un risarcimento per stress post- traumatico ha fatto sì che si venisse a conoscenza dei fatti.

L’uomo racconta che fu costretto ad uccidere i cani con un fucile ed un coltello per poi buttare i corpi in una fossa comune ad Aprile dell’anno scorso.

Marcie Moriarty, capo della animal cruelty investigation, dichiara che alcuni cani furono uccisi a colpi di fucile mentre altri furono letteralmente sgozzati.

Dichiara inoltre che l’uomo, che all’epoca era general manager dell’azienda, avrebbe potuto dire no all’ordine dei suoi superiori di uccidere tutti quei cani.

“L’uomo, in una dichiarazione scritta al worksafeBC review, afferma di avere un forte legame emotivo ed amore reciproco con i cani prima di dover eseguire quel massacro per due giorni”

Ed aggiunge: “Non ho dubbi sul fatto che abbia subito uno stress post-traumatico, ma esiste qualcosa chiamato scelta. Io non avrei mai scelto di fare una cosa del genere e lui avrebbe potuto dire NO. Non mi sento dispiaciuta per quest’uomo neanche un po’…”

E noi non possiamo che essere d’accordo con quest’ultima dichiarazione.



Condividi questo articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Segnalo Condividi su Splinder Condividi su Technorati Condividi su OkNotizie